header-img
Lledó Barberá
Autor/a: John Doe Fecha de publicación: 11/05/2022 Última edición: 26/05/2024

I migliori tipi di pavimenti per cucine consigliati dai nostri esperti

In questo articolo parliamo di:

    La scelta del pavimento della cucina può essere un compito complicato. Molti aspetti devono essere presi in considerazione, ma la funzionalità e la durata del pavimento non devono essere trascurate se vogliamo che la nostra cucina assomigli al primo giorno. In questo senso è fondamentale che il pavimento della cucina coniughi design, stile ed elevate prestazioni tecniche. Per questo motivo e per guidarvi nella scelta, i nostri esperti analizzano quali sono le migliori tipologie di pavimento per cucina in base alle ultime tendenze. Prendi nota di tutto!

    Cosa bisogna tenere in considerazione quando si sceglie il pavimento della cucina?

    Come accennato in precedenza, la cucina è un ambiente della casa che ha molta vita e movimento e, come diretta conseguenza, devono essere analizzati diversi aspetti per scegliere la pavimentazione. Ed è che bisogna essere ben chiari che deve resistere alle possibili macchie che l'attività di cottura può causare, nonché all'umidità che può staccarsi dalle attività di cottura o di lavaggio.

    Allo stesso modo, nella scelta del tipo di pavimento da posizionare in cucina, bisogna tenere presente che si tratta di uno degli ambienti più frequentati della casa e che, quindi, deve essere resistente all'elevato traffico di persone. Allo stesso modo in cucina possono rimanere residui di cibo o grasso e, pertanto, il pavimento deve essere di un materiale che non venga alterato da questi fattori.

    Oltre a tutto quanto sopra, nella scelta del pavimento della cucina non si può prescindere dallo stile decorativo della casa in modo che l'insieme respiri la massima armonia possibile.

    Tipi di pavimenti per cucine


    Pavimenti in ceramica per cucina:

    La ceramica è il materiale per tutti i terreni per i pavimenti delle cucine. È igienico, impermeabile, resistente e facile da pulire. In questo senso il gres porcellanato è il grande alleato di decoratori e architetti d'interni, poiché riproduce fedelmente qualsiasi tipo di finitura, come legno, pietra o metallo. Di conseguenza, la ceramica può essere adattata a qualsiasi stile decorativo o esigenza di progetto.

    Pavimenti in legno per cucina:

    Il legno è un materiale delicato da utilizzare in cucina, poiché è esposto all'umidità e agli sbalzi di temperatura. Tuttavia, i pavimenti in legno portano calore e serenità agli ambienti e molte persone lo scelgono per questa stanza, pur sapendo che sono delicati e necessitano di cure particolari.

    Nonostante questo, esistono pavimenti vinilici in legno il cui aspetto non ha nulla da invidiare al parquet o ai pavimenti in legno. La sua installazione e manutenzione è molto più semplice, veloce e confortevole. Senza dubbio, una buona scelta per il pavimento di questa stanza.

    Pavimenti in pietra per cucina:

    I pavimenti delle cucine in pietra naturale si distinguono per la loro esclusività, poiché non esistono due pezzi uguali. Per superare il passare del tempo, basta lucidarlo. Il pavimento in marmo è un classico, anche se richiede cure particolari e di più in cucina. Ci sono anche decoratori d'interni o architetti che optano per il granito o l'ardesia come pavimenti in quanto sono più resistenti e di facile manutenzione.

    In ogni caso, come per il legno, anche la ceramica offre la possibilità di ottenere questo effetto di finitura in pietra naturale.

    Pavimenti in microcemento per cucina:

    Se si desidera ottenere un aspetto superficiale continuo, senza giunti, il microcemento è una delle migliori opzioni. Questo materiale, molto di moda negli ultimi anni, offre un aspetto industriale e una finitura uniforme. Ricorda che è importante impermeabilizzarlo per garantirne la manutenzione.

    Qual è il miglior pavimento della cucina?

    A questo punto ti starai sicuramente chiedendo quale sia il miglior pavimento della cucina. Dal nostro punto di vista, da esperti di pavimenti, crediamo che il miglior pavimento per cucina sia quello che si adatta alle tue esigenze e allo stile della tua casa.

    Pertanto, il pavimento in ceramica, date tutte le possibilità che offre, è probabilmente l'opzione migliore nella scelta del pavimento per questa stanza.

    E qual è il pavimento della cucina più patito?

    Per ottenere un pavimento da cucina che soffra, esamineremo tre aspetti: il colore, la finitura e il design. Una tonalità grigia o crema camufferà lo sporco. Allo stesso modo, le macchie saranno più evidenti su un pavimento con finitura lucida che su uno opaco. Infine, il design influenza anche questo aspetto, poiché un pavimento decorato nasconderà sempre meglio le macchie e lo sporco.

    Pavimenti per cucine moderne: il trend del futuro

    Nella scelta delle piastrelle per il pavimento della cucina non bisogna perdere di vista le tendenze che ne segnano il design. Attualmente si possono distinguere 4 tendenze che fanno da apripista per quanto riguarda la scelta del pavimento della cucina:

    • Piastrelle idrauliche: reinventare i disegni e creare nuovi decori dall'aria vintage sono le chiavi di questa tipologia di piastrella.

    • Piastrelle di grande formato: il grande formato che crea infinite pavimentazioni è qui per restare ed entra a pieno titolo in cucina.
    • Combinazione di formati, colori o finiture: i pavimenti delle cucine abbinano sempre più la stessa piastrella in formati, colori o finiture diversi, creando così micro-ambienti all'interno di uno spazio generale. La chiave è non limitare la tua immaginazione.

    Notizie correlate

    Dune

    Newsletter

    Iscriviti e non perderti le nostre novità!

    Applicazioni di progettazione 3D che hanno la nostra galleria di prodotti